Percorsi 2020 – Comunicato Stampa

Percorsi 2020 – Comunicato Stampa

Festival Percorsi

Dal 5 al 7 novembre

Si è tenuta questa mattina nella meravigliosa cornice della Sala Rossa del Comune di Pesaro, la conferenza stampa di apertura della seconda edizione del festival Percorsi che si terrà dal 5 al 7 novembre 2020; un progetto ideato dall’Associazione di Promozione Sociale Percorso Donna con il Patrocinio del Consiglio regionale Assemblea legislativa delle Marche, della Provincia di Pesaro e Urbino e del Comune di Pesaro.

Siamo estremamente felici di promuovere il festival Percorsi, e che si riesca a svolgere anche in un periodo così difficile, proprio per il valore che rappresenta. Infatti, il lockdown ha esasperato la vita in famiglia e un’imminente altra chiusura complicherebbe le cose”, afferma Daniele Vimini ,vicesindaco della città di Pesaro.

Tre giornate fatte di incontri, presentazioni di libri, una mostra e interessanti collaborazioni, trasmesse in live streaming a seguito delle disposizioni contenute nell’ultimo Dpcm del governo per contenere i contagi da Covid-19.

“Il festival si è consolidato in modo forte – ricorda Sara Mengucci, Assessora alle Politiche Sociali del Comune di Pesaro – ed è una consuetudine nel panorama culturale della nostra città”, sottolineando quanto sia stato importante il lavoro di sinergia tra le istituzioni e il terzo settore: un sistema virtuoso di collaborazione, perché solo così si costruiscono nuove risposte a nuovi bisogni.

Un “grazie per il coraggio e la tenacia al direttivo dell’associazione che ha programmato, lavorato e che gestirà l’organizzazione di un festival in piena pandemia”, è giunto da Chiara Panicali, Vicepresidente Provincia Pesaro e Urbino. E a confermare che non è stato semplice, Laura Martufi – Presidente dell’associazione che annuisce sorridendo dietro la mascherina: “difficile sicuramente. Ma con la determinazione che volevamo esserci, perché Percorsi non si ferma davanti a una pandemia”.

Un programma ricco e forte nonostante il Coronavirus: scrittrici come Vera Gheno, che nel ruolo di sociolinguista parlerà di fluidità di genere nella lingua italiana, ma anche scrittori come Lorenzo Gasparrini, uno dei più brillanti “filosofi femministi” italiani che presentando il suo volume “No” racconterà da dove arriva l’atavica difficoltà degli uomini a incassare con stile un rifiuto (giovedì 5 – ore 18.00).

Ma, se il punto focale della prima edizione era quello di riportare alla luce la disparità di genere in tutti gli ambiti sociali , “quest’anno il focus si sposta anche sulle disuguaglianze economiche che la pandemia ha amplificato”, afferma Laura Martufi. Del fatto che le donne sono infatti più vulnerabili di fronte al disastro economico se ne parlerà durante l’incontro con la Ministra per le Pari Opportunità e per la famiglia Elena Bonetti e la presidente della Fondazione Bellisario Lella Golfo (venerdì 6 alle ore 16.00)

Tra le ospiti di Percorsi ci sarà anche Stefania Prandi, prima con la presentazione del suo volume “Le conseguenze. I femminicidi e lo sguardo di chi resta” (dialogo con Monica Martinelli fondatrice della casa editrice Settenove) e nel pomeriggio con la sua mostra dal titolo “The consequences”.

Il Festival si svolge anche grazie al sostegno di: BCC Banca di Pesaro, T41B,  I Gingilli BiJoux, Rebus Abbigliamento, Circolo Arci Sughero, Moka, Farmacia Rossini, Vesti il Lavoro, Meccal, Vision Box, Fondazione Arti Visive Pescheria.

Tutti gli eventi sono disponibili in streaming sulla pagina facebook PERCORSO DONNA PESARO e sul nostro canale youtube PERCORSO DONNA PESARO e sulla pagina IG PERCORSO DONNA 2018